Cronache di ordinarie giornate di pesca

lunedì 14 maggio 2012

Primavera

Ogni anno l'arrivo della primavera fa tornare una voglia irresistibile di frequentare quei torrenti e canali dove da piccolo ho fatto i miei primi lanci a spinning, popolati quasi esclusivamente da cavedani. Purtroppo la siccità record di quest'anno mi ha costretto a ripiegare in canaletti più o meno antropizzati, dove si perde quell'armonia che solo un contesto naturale sa dare, ma dove l'abbondanza di predatori compensa un po' questa mancanza. Fino all'anno scorso cercavo di insidiare questo predatore quasi esclusivamente con i rotanti, ultimamente mi sono convertito ai piccoli minnow, crank e simili, la possibilità di personalizzare maggiormente il recupero li rende a mio parere più piacevoli da usare. Mi sto divertendo molto in particolare con i DUO Tetra Works TOTO 42 dei micro minnow davvero adorabili. Penso che presto li porterò anche per i monti in cerca di trote e magari chissà, forse anche in mare... visto che fantasticando da un po' ad un loro utilizzo per una ricerca mirata ai saraghi. Vi lascio qualche foto fatta durante queste uscite.













7 commenti:

  1. quel cavedano che ti ha digerito il toto come hai fatto a farglielo rigettare? :P Cheppie???

    RispondiElimina
  2. Pinza a becco lungo e lo slami delicatamente sperando che non si muova... ma come regolarmente succede si dibatte come un indemoniato e l'operazione diventa un vero disastro... pazienza :D

    Cheppie ?? Cosa sono ?? :D :D

    tnx for the comment guys !

    RispondiElimina
  3. SEI SEMPRE UNO DEI MIEI PREFERITI!!!!!
    SE CAPITI A ROMA LO SAI CHI DEVI CHIAMARE.........
    Dr.Bass

    RispondiElimina
  4. lo so lo so.

    Nella mia lista delle cose da fare a Roma "andare a pesca con il Dottore" è al secondo posto, subito dopo la visita ai parenti eheh :)

    RispondiElimina
  5. la 3a è scroccare da mangiare a rozzo.. :P

    RispondiElimina
  6. la terza non si può direeeee xD

    RispondiElimina

Lascia un commento