Cronache di ordinarie giornate di pesca

mercoledì 20 luglio 2011

Luglio: caldo, sole e mare mosso!

Quello che dovrebbe essere il classico mese da vacanzieri con mare calmo e caldo a non finire si stà rilevando si caldo, ma decisamente ventoso e con una mareggiata un giorno si e l'altro pure.

Non potevo non cogliere l'occasione e cercare di sfruttare queste condimeteo per vedere cosa sarebbe potuto uscirne fuori.
Ho scelto di affrontarle in scioltezza in ambienti semplici e pesche dove l'approccio è bene o male sempre lo stesso e varia davvero poco... spinning a gomma in spiaggia o esterno foce.

Cosi monto una testina del peso giusto per contrastare vento e corrente, abbinata ad uno shad da 4" e via a lanciare e recuperare. Purtroppo ogni volta ho avuto a che fare con tante alghe che si appallavano sull'esca bloccandone il movimento... ma la ricerca costante dei punti più puliti e un po' di caparbietà nel crederci sempre alla fine hanno portato a qualche risultato.

Come questa spigola che sfortuna sua non solo ha ceduto al fascino di uno shad recuperato sotto una schiumata, ma si è pure beccata un morso daun serra chissà quanto grosso.


Quest'altra spigola invece, catturata nell'ennesima maniera, mi ha regalato uno di quei combattimenti brevi ma molti intensi, pur pescando con una treccia da 20lb in bobina, dimostrando come le temperature estive aumentino la vitalità e l'energia di questo pesce. Alla pesa 2 kg scarsi!


Alla prossima mareggiata!

martedì 12 luglio 2011

Full Immersion

Ogni tanto è bello evadere, isolarsi, raggiungere quei luoghi dove l'unica luce notturna è quella della luna e dove tutto è ancora lasciato in mano a madre natura.

Sentivo il bisogno di una nottato cosi e quindi mi attrezzo di tenda e cibarie varie e via verso una delle scogliere più toste e difficili da raggiungere di tutta la toscana.

Appena arrivato, dopo una lunga camminata, organizzo il mio riparo.


E poi via subito di corsa a livello del mare... in fondo sono arrivato fin quaggiu anche per pescare!

La serata sembra proprio perfetta, mare calmo, alta pressione, luna cresccente... ed infatti ci vorrà poco prima di vedere i primi attacchi. Saranno loro, come al solito, a farsi sentire per primi in canna.. i Barracuda!




Sono belli attivi e farò diverse catture tutte con il Buginu.
Quando poi tutto sembra essersi concluso, tento la carta TopWater, faccio volare in acqua un bel DumbellPop e inizio una azione di popping lenta e fatta di sbacchettate non troppo violente.

Non ci vorra molto, dopo una ventina di minuti soltanto attiro l'attenzione di un branco di serra, che non si lasciano sfuggire quel pezzo di legno bianco che sguazza in superficie.
Riuscirò a tirarne a secco due, sono i primi serra dell'estate per me, quest'anno sono (io) scandalosamente in ritardo con i serra!!


La serata è stata più che soddisfacente, quindi mi preparo la cena e via a letto.


Sveglia ancora a buio e di nuovo di corsa a lanciare, sono ormai assetato di barra !! Dopo una prima cattura nei primi lanci di un babycuda sul classico minnow dò un occhiata al mare... assenza di vento, acqua totalmente ferma... tutto questo mi fa venire una gran voglia di WTD. Monto il Pro-Q e, giusto il tempo di riprendere il ritmo con il movimento che iniziano le prime esplosioni... di nuovo barra che sembrano non gradire la presenza nel loro territorio di caccia del mio artificiali. Mi regalano belle esplosioni di acqua, delfinano dietro l'artificiale, inseguimenti a pinne di fuori, mezzi salti, ma tra tutto questo, non ne riesco a portare a terra manco uno! Fortunatamente, in extremis, trovo un bel barra particolarmente innervosito che si getta più e più volte sul wtd, fino a che, finalmente, ci rimane!


Era un po' che non prendevo un barra a galla, mi ci voleva! anche lo spettacolino degli attacchi a vuoto mi mancava ;-)

Questa sarà l'ultima cattura, tra l'altro ripresa completamente in video... Come al solito da guardare in HD.



E dimenticavo, tutti i pesci sono stati rilasciati ! :) :)


domenica 3 luglio 2011

Peace

Pace, la prima senzazione che mi avvolge ogni volta che mi ritrovo a pescare in torrente circondato soltanto da boschi che si estendono a perdita d'occhio, dove ogni rumore è in armonia con l'ambiente e nulla crea il minimo fastidio. Anche i miei passi diventano più lenti e leggeri, per paura di rompere questo senso di tranquillità e cercare di diventarne parte.

E cosi, lentamente, mi avventuro in esplorazione in nuove zone, ormai totalmente travolto da quel senso di scoperta che mi porta a cercare senza sosta la buca successiva, illudendomi che possa essere in qualche modo migliore della precedente.


Oltre alle classiche trote questa volta è venuto a mordere l'artificiale anche qualche vairone (credo) che in grossi branchi si gettavano insistentemente sui martin scoraggaindo i più ricercati salmonidi.

Ma facendo lanci precisi sotto ogni correntone o scalino escono anche molte trote, alcune anche di taglia interessante.

Ma poi l'attenzione mi viene distolta da un piccolo esserino che mi osserva da sotto un sasso. Non perdo tempo a sollevare la sua protezione e a raccoglierlo, è un simaptico ma anche molto aggressivo granchi di torrente, non ne avevo mai visti prima, finalmente ne ho trovato un esemplare. Lo importuno un pochino con qualche foto poi lo lascio andare.


Ma continuaiamo a pescare, in un altro torrente, stavolta insieme al compare Andrea, che mi porta a visitare un corso d'acqua dove dice ci girano bei pesci.
Ed infatti dopo qualche centinaio di metri in risalita arriva la mia botta di fortuna, con questo bellissimo esemplare che mi rallegrerà non poco e che per adesso è il mio record come trota di torrente. Sinceramente non credevo che in corsi d'acqua tanto piccoli ci fossero pesci di queste taglie.



Ma dopo poco tocca anche ad Andrea che non vuole rimanere indietro e fa anche lui una cattura di taglia sopra la media per le zone che frequentiamo.

E come al solito, ogni cattura è stata rimandata nel suo ambiente con la massima cura.


- VIDEO -

Fate un salto sul blog di Andrea a vedere il video di alcune catture della giornata. ;-)
http://spinningfiles.blogspot.com/2011/07/ancora-trote.html#comments