Cronache di ordinarie giornate di pesca

venerdì 27 aprile 2012

DUO is... variety !

Dato che avevo un po' di nuove esche della DUO da provare, quale migliore occasione di una lunga serie di mareggiate ravvicinate per testare a fondo i nuovi artificiali ?

Ho deciso di battere a fondo una scogliera accogliente e camminabile per molti km, un "parco giochi" che offre possibilità di insidiare un po' di tutto, senza mire precise o obiettivi ambiziosi. Manco a farlo a posta, quel "po' di tutto" era molto attivo, regalandomi giornate davvero divertenti, con molte botte, attacchi a vuoto, pesci slamati e altri tirati a terra. L'unica cosa che è mancato sono stati i pezzi grossi, ma a me onestamente interessa davvero poco!


La specie più presente, abbondante ed aggressiva, manco a dirlo è stata l'occhiata, in caccia dietro la maggior parte dei correntoni di reflusso. Mangiavano un po' su tutto, ma mostravano una spiccata preferenza per i minnow non troppo grossi e ben palettati, come il DUO Tide Minnow LD in foto, un'ottima esca da mare mosso che non teme correnti.



In una zona apparentemente "morta" invece, lanciando frettolosamente per raggiungere la schiumata successiva, spunta questo coloratissimo sciarrano, si butta sull'esca nel cavo d'onda da molti metri di distanza con grande decisione, ero convinto fosse una spigoletta inizialmente !




Poco più avanti, in mezzo alle occhiate, sempre su Tide LD, esce anche questo denticiotto, ovviamente rilasciato con cura!


Continuo a lanciare e recuperare senza sosta, l'attività sembra calare drasticamente, ho qualche botterella poca decisa, provo a cambiare esca per vedere se la situazione cambio e dopo un po' infatti, su uno stop dell'artificiale... botta decisa e testate violente, questa volta non è un'occhiata, ma un saragone che tanto desideravo, 800gr di padella!



Ecco l'esca che mi ha regalato questa meraviglia, il DUO Beach Walker 120, un'altro ottimo artificiale da mareggiata.


Ma tra tutte queste schiumate poteva mancare lei? La "regina" ? Sembra proprio di si, per qualche strano motivo non si era fatta viva... sono ormai al termine della giornata di pesca quando a neanche 50 metri dal sentiero di ritorno arriva l'ultima botta, un attacco in verticale che porta il pesce a uscire per metà dall'acqua e a rivelare la sua sagoma! E' lei finalmente, spigola!!


Questa sarà l'ultima cattura di queste giornate davvero divertenti e movimentate. Fosse sempre cosi !

Alla prossima :)

8 commenti:

  1. Sei un mostro .......
    Fantastico

    RispondiElimina
  2. Quanto ho tribolato per prenderne uno :-P sono difficilissimi da allamare bene, ne slamo un sacco !

    RispondiElimina
  3. Mi fai venir voglia di prendere la macchina ed oltrepassare gli Appennini.

    RispondiElimina
  4. Giornate davvero divertenti e belle catture. Bravo Daniele, continua a farci sognare :). Ale

    RispondiElimina
  5. Si Ale, quando c'è cosi tanta varietà di prede la pescata diventa davvero piacevole.

    Grazie per i bei commenti :)

    RispondiElimina
  6. Bel report, bravo ! Anto.

    RispondiElimina
  7. Great job Daniele! I like a lot the photo with the Sargus.
    Truly the DUO lures are giving solution to many cases.

    Best regards

    RispondiElimina

Lascia un commento