Cronache di ordinarie giornate di pesca

martedì 25 ottobre 2011

Tour de Force

Ormai diversi giorni fa, con il compagno di pesca Andrea, abbiamo tentato la cattura di tre specie che popolano le nostre acque interne, bass, luccio e trota, in un'intera giornata di pesca totalmente dedicate a laghi e torrenti, una sfacchinata che solo con pescatori instancabili come lui si puo' fare.

Pur avendo camminato per non sò quanti km, i pesci si sono rivelati poco collaborativi, anche se, lancia e rilancia, a fine giornata abbiamo incontrato tutte le specie che ci eravamo prefissati di catturare. Unico ribelle del trio, un enorme luccio agganciato da Andrea su crank (unico della giornata), che dopo un po' di lotta al momento finale del recupero riesce a slamarsi. Per chi se lo fosse perso vi rimando al VIDEO sul suo blog.

Per il resto molti bassetti sempre a crank e qualche troterella con il classico rotantino martin.

Una bella giornata che andrebbe fatta più spesso nella quale non ho perso occasione per fare qualche foto.

La foresta sommersa


Released


GoProMan in azione in un torrentello quasi in secca


Attimi di indecisione prima della fuga

8 commenti:

  1. Andrea Cavicchia25 ottobre 2011 18:17

    Complimenti per il bel bolg e per le divertenti pescate che riesci a organizzare, mi piacerebbe anche a me trascorrere una giornata come questa..

    RispondiElimina
  2. Belle foto Daniele. Mai fatto questo tipo di esperienza, comunque credo che passare una giornata in mezzo alla natura, per di più pescando, sia qualcosa di molto affascinante.

    RispondiElimina
  3. ESPECTACULARES FOTOS !!!!!!!!!!!!!


    Eres un artista ...

    RispondiElimina
  4. Hola DANIEL.
    Que bonito lugar,las fotos cada vez mejor,solo faltaba que tu pescaras algo.
    Un Abrazo.

    RispondiElimina
  5. Che brutto che sono mamma mia, sembro bibendum, l'omino michelin! ahah

    RispondiElimina
  6. con questa nuova digitale fare foto è uno spasso, danno soddisfazione!

    RispondiElimina
  7. che invidia , grandissimo come al solito ...
    La foresta sommersa sembra proprio uno spot da paura ;)

    RispondiElimina

Lascia un commento